Download Free Templates http://bigtheme.net/ Websites Templates
  • Apparizioni mariane

    Apparizioni mariane

  • 1

guadalupe articulo

Nostra Signora di Guadalupe

La Vergine Santissima apparve sul Tepeyac, Messico, a Juan Diego martedì 12 dicembre 1531, appena dieci anni dopo la conquista del Messico. La Madre di Dio viene per far conoscere il Vangelo ai Suoi figli nativi del nuovo continente e per “mostrare e dare” tutto il Suo “amore, compassione, aiuto e difesa, visto che sono vostra Madre, piena di pietà”.

Come dimostrazione della Sua visita la Madonna miracolosamente fece sì che in quel luogo apparissero delle bellissime rose della Castiglia (Spagna) e che la Sua immagine rimanesse in modo permanente sulla tilma (il mantello del luogo) del Suo servo.

 


Prima Apparizione: Sabato 9 dicembre all’alba.

Juan Diego sente il canto degli uccelli. Lo chiamano con il suo nome; sale sulla cima del colle Tepeyac, e vede la “Bambina” che gli ordina di andare dal Vescovo per chiedergli una chiesa ai piedi del colle: Mio piccolo figlio amatissimo, io sono la perfetta sempre Vergine Santa Maria, Madre del verissimo Dio… desidero molto che proprio qui si costruisca la Mia piccola casa sacra… da lì ascolterò il loro pianto e la loro tristezza, per guarire e per curare tutte le loro pene, le loro miserie, i loro dolori”.

 


Seconda Apparizione: Sabato 9 dicembre, alle 17.00 circa.

Juan Diego riesce a parlare con il Vescovo, che però non gli crede, e quindi torna sulla cima del colle, e chiede alla Madonna che scelga un altro messaggero. Ma la Vergine Maria gli dice che vada a insistere il giorno successivo: “Figlio mio il più piccolo, è indispensabile che sia completamente per tua intercessione che si compia il mio desiderio. Ti prego moltissimo, e con forza ti comando, di tornare dal Vescovo un’altra volta domani. E fagli udire chiaramente la Mia volontà, affinché costruisca il Mio tempio che gli chiedo”.

 


Terza Apparizione: Domenica 10 dicembre verso le 15.00

Di nuovo visita il Vescovo che, anche se dice di non credere, gli ordina di chiedere alla Signora qualche segno. La Vergine Maria ordina a Juan Diego che torni sul colle il giorno successivo per ricevere il segno che gli darà: “Va bene, piccolo figlio Mio amato. Tornerai qui domani per portare al Gran Sacerdote il segno che ti ha chiesto. Con quello ti crederà subito, e non avrà più dubbi su di te”. Juan Diego però non torna per la malattia di suo zio Juan Bernardino.

 


Quarta Apparizione: Martedì 12 dicembre all’alba.

Di fronte alla gravità di suo zio, Juan Diego esce per andare a Città del Messico per cercare un sacerdote. Nell’avvicinarsi al colle prende una strada diversa, perché non vuole che la Signora del Cielo lo trattenga, ha fretta. Ma Ella gli appare di fronte e gli domanda: “Che accade, figliolino Mio? Dove vai?”. Egli, turbato, Le risponde: “Fanciulla mia, Figlia mia la più piccola, Bambina mia, spero che Tu sia contenta. Come stai stamattina? Ti senti bene?”. E Le dice che sta andando a cercare un sacerdote, perché suo zio sta morendo. Ella gli risponde: “Riponilo nel tuo cuore, figlio Mio il più piccolo, non temere. Non sono qui Io, che sono tua madre? Non sei sotto la Mia ombra e la Mia protezione? Non sono Io la fonte della tua gioia? Non sei sotto il Mio manto, tra le Mie braccia? Di cos’altro hai bisogno?”. E gli dice che suo zio è ormai fuori pericolo (e in quello stesso istante guarì suo zio, come poi si seppe).
Lo manda sulla cima del colle a prendere le rose che sarebbero state il segno. Al suo ritorno, la Vergine Maria gli dice: “Figlio Mio amatissimo, questi fiori sono la prova, il segno che porterai al Vescovo. Da parte Mia gli dirai che veda in essi il Mio desiderio, e che pertanto realizzi la Mia volontà”. Mentre la Madonna appare a Juan Diego, appare anche a Juan Bernardino, lo zio del veggente, nella sua casa, lo guarisce dalle sue malattie e gli manifesta il Suo nome, e chiede che da adesso in poi “la Sua preziosa immagine si chiami proprio e si conosca come la SEMPRE VERGINE SANTA MARIA DI GUADALUPE”.

 


Impressione sulla Tilma: Martedì 12 dicembre a mezzogiorno.

Nella casa del Vescovo, Padre Juan de Zumárraga, Juan Diego mostra le rose che porta nel suo mantello, o “tilma”, segno dato dalla Vergine Maria. Dispiega la sua tilma, dove porta i fiori. E così, mentre diversi fiori bellissimi cadono a terra, in quello stesso istante… appare all’improvviso sull’umile mantello la venerata immagine della sempre Vergine Maria, Madre di Dio, così come abbiamo ancora oggi la gioia di venerarLa nella Sua casa prediletta, il Suo santuario del Tepeyac.

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok