Download Free Templates http://bigtheme.net/ Websites Templates
  • Feste mariane

  • 1

Solennità dell'Assunzione della Santissima Vergine Maria – 15 agosto

asuncion

In un’omelia di Benedetto XVI ( del 2010) leggiamo queste parole riferite alla Solennità dell’Assunzione: 
“In questa Solennità dell’Assunzione guardiamo a Maria: Ella ci apre alla speranza, ad un futuro pieno di gioia e ci insegna la via per raggiungerlo: accogliere nella fede, il suo Figlio; non perdere mai l’amicizia con Lui, ma lasciarci illuminare e guidare dalla sua parola; seguirlo ogni giorno, anche nei momenti in cui sentiamo che le nostre croci si fanno pesanti”.

Fu Papa Pio XII, l’11 novembre 1950, a definire solennemente questo nuovo dogma di fede: “Pronunziamo, dichiariamo e definiamo essere dogma da Dio rivelato che: l'immacolata Madre di Dio sempre vergine Maria, terminato il corso della vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo”. Alcuni anni più tardi il Concilio Ecumenico Vaticano II ribadì: “L'Immacolata Vergine, preservata immune da ogni macchia di colpa originale, finito il corso della Sua vita terrena, fu assunta alla celeste gloria col Suo corpo e con la Sua anima”.

Nonostante il dogma sia stato definito nel XX secolo, la storia della Chiesa ci testimonia che probabilmente sin dal VI secolo si è celebrata questa festa. Non conosciamo dati specifici sulla sua origine, ma è probabile si tratti dell’anniversario della dedicazione di qualche chiesa.

Questa solennità ci porta ad elevare lo sguardo al Cielo. Significa elevare la nostra vita dalla dimensione terrena a quella eterna. Ci ricorda che il Cielo esiste ed è la nostra cara patria. La Vergine Maria, nostra Madre, ci attende lì. Magari oggi, con una società che ci attira sempre più in basso, a tutto ciò che è terreno, verso il “qui ed ora”, non siamo abituati a pensare al Cielo, alle cose ultime: morte, giudizio, Purgatorio, Paradiso, Inferno. Farlo è invece un esercizio molto salutare che ci sottrarrà al vuoto e a tutte le cose insignificanti di questo mondo, per poter guardare a quello che ci aspetta nell’eternità, a ciò che importa davvero. Il modo in cui avremo vissuto qui sulla terra definirà come e dove sarà poi la nostra vita.

Guardando la Madonna, troviamo in Lei un modello che ci insegna come dobbiamo vivere se vogliamo stare con Lei per sempre, in Paradiso. Il Suo “Sì”, sia nell’Annunciazione sia ai piedi della Croce, è l’esempio che dobbiamo seguire. Uniti a tutta la Chiesa, preghiamo: “Dio onnipotente ed eterno, che hai innalzato alla gloria del cielo in corpo e anima l’immacolata Vergine Maria, madre di Cristo Tuo Figlio, fa’ che viviamo in questo mondo 
costantemente rivolti ai beni eterni, per condividere la sua stessa gloria. Per il nostro Signore Gesù Cristo, Tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con Te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen” (Preghiera colletta- Solennità dell’Assunzione della Santissima Vergine Maria).

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok