Download Free Templates http://bigtheme.net/ Websites Templates
  • Pensieri mariani

  • 1

Per il mese di febbraio

«A Dio non bastò averci Donato Suo Figlio in Croce, ma ci lasciò anche Maria. Onorando la Vergine, ameremo di più Gesù; mettendoci sotto il suo manto, comprenderemo meglio la misericordia divina. Quanto è grande Dio, com’è dolce Maria!» (San Rafael Arnáiz).

San Rafael Arnáiz Barón nacque il 9 aprile 1911 a Burgos (Spagna). Studiò nella scuola dei Padri Gesuiti, dove ricevette la Prima Comunione nel 1919. Fin da piccolo mostrò una grande sensibilità per le cose di Dio. Nel 1922, dopo essersi ripreso dalla prima manifestazione di una malattia che avrebbe segnato tutta la sua vita, suo padre, che attribuì la guarigione a un intervento speciale della Santissima Vergine, lo portò in ringraziamento a Saragozza, dove lo consacrò alla Vergine del Pilar. Man mano che trascorrevano gli anni, cresceva in molte qualità, come l’amicizia, e anche cresceva nella sua vita cristiana. Dio mise nel suo cuore il desiderio di consacrarsi nella vita monastica. Dopo aver preso contatto con la Trappa di monaci cistercensi di San Isidro de Dueñas, vi si sentì fortemente attratto, perché vedeva che corrispondeva ai suoi intimi desideri. Entrò lì il 15 gennaio 1934. Dovette lasciare tre volte il monastero a causa della malattia con cui Dio volle metterlo alla prova misteriosamente: il diabete mellito. Ogni volta tornava con maggiore anelito di generosità e di fedeltà, che fu pieno quando, il 26 aprile 1938, all’età di soli 27 anni, consegnò la sua anima a Dio. Fu dichiarato Beato da Papa Giovanni Paolo II nel 1992 e canonizzato l’11 ottobre 2009.

San Giovanni Bosco

s juan bosco

“Amate, onorate, servite Maria. Procurate di farLa conoscere, amare e onorare dagli altri. Non solo non perirà un figlio che abbia onorato questa Madre, ma potrà anche aspirare a una grande corona in Cielo”.

San Giovanni Bosco nacque il 16 agosto 1815, a 25 km da Torino, nella frazione collinare “i Becchi”. Sua madre, Margherita, era una donna straordinaria che educò i suoi figli nella povertà e nella fortezza di spirito. Suo padre, Francesco, morì quando Giovanni aveva solo due anni a causa di una polmonite. 
A nove anni Giovanni Bosco ebbe il primo sogno che segnò il resto della sua vita, dal momento che in quell’occasione gli fu svelato il disegno che Dio aveva su di lui: lavorare con i giovani per condurli a Gesù e alla Madonna. Volle essere sacerdote e a questo fine le domeniche attirava la gente vicino a casa sua, in un terreno in cui erano cresciuti dei peri, per parlare loro di Dio .
Fece i suoi primi studi alla scuola pubblica, non molto distante da casa; poi frequentò il liceo a Chieri. Per pagare le lezioni dovette adattarsi a svolgere diversi lavori. Alla fine poté accedere agli studi per il sacerdozio. Fu ordinato il 5 giugno 1841 e celebrò la sua Prima Messa a Torino. 
Fin dall’inizio si occupò di raccogliere intorno a sé ragazzi di strada, creando quello che in seguito sarebbe stato conosciuto come l’Oratorio di San Francesco di Sales. Per impegnarsi in quest’opera fondò i Padri Salesiani, che si diffusero rapidamente in tutta Italia, in Francia e in Spagna. San Giovanni Bosco amava i giovani e cercava di educarli: dedicò instancabilmente tutta la sua vita a questa missione.
Morì il 31 gennaio 1888.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok