Download Free Templates http://bigtheme.net/ Websites Templates
  • Pensieri mariani

  • 1

Per il mese di settembre

«Maria è la madre più tenera del genere umano, è il rifugio dei peccatori» (Sant’Alfonso Maria de’ Liguori).

Sant’Alfonso Maria de’ Liguori nacque il 27 settembre 1696. Considerato un grande maestro spirituale, si distinse per la sua devozione a Maria, la Madre di Gesù. Uno dei suoi libri più noti è “Le Glorie di Maria”. Predicò e insistette molto sulla misericordia e sul perdono di Dio. Fu fondatore della Congregazione del Santissimo Redentore. Canonizzato nel 1839, fu proclamato “Dottore della Chiesa” nel 1871.

Beato Charles de Foucauld

b carlos

"Mia buona Madre, Madre del Perpetuo Soccorso a cui mi sono affidato e consacrato alcuni anni fa, che così bene mi hai soccorso e così fedelmente mi hai custodito e guidato, Mia buona Madre, stringimi a Te. Io mi metto nelle Tue mani come un piccolo. Mi abbandono a Te come un bambino ai primi passi. Custodiscimi, custodisci il mio cuore! Fa che in questa notte, in questo giorno e sempre io e tutti coloro che Gesù vuole insieme a sé, possiamo condividere il Tuo amore senza fine, il Tuo sguardo, la Tua Adorazione di Nostro Signore."

Charles de Foucauld nacque il 15 settembre a Strasburgo (Francia). A sei anni rimase orfano e suo nonno si prese cura di lui e di sua sorella. Tra gli anni 1872-1875 studiò con i gesuiti a Nancy e Parigi. Nel 1876 entrò all’accademia militare. Fu inviato come ufficiale a Setif, Algeria, nel 1880, ma appena un anno più tardi fu congedato per cattiva condotta. Riuscì a imparare l’arabo e l’ebraico e nel 1883 intraprese una spedizione nel deserto del Marocco; successivamente esplorò l’Algeria e la Tunisia, rientrando a Parigi il 1886 per lavorare ad un libro sul Marocco.
In quello stesso anno ebbe una profonda conversione. riflettendo sull’Islam e sui suoi seguaci pensò che prendevano molto seriamente la loro religione, mentre egli aveva lasciato la sua fede per vivere sperperando il denaro e vivendo una vita dissoluta. Fu allora che iniziò a pregare: “Signore, se esisti, fa che io ti conosca”. Un amico gli consigliò di parlare con il Padre Huvelin e questi gli ordinò di confessarsi: obbedì e ne uscì come un uomo nuovo. Diceva: “Appena credetti che Dio esiste, compresi che non avrei potuto fare nient’altro se non vivere per Lui; la mia vocazione religiosa coincide con l’inizio della mia fede: Dio è così grande”. 
Da quel momento visse una vita molto semplice, dormendo per terra e pregando diverse ore al giorno. Entrò con i trappisti, ma uscì, perché il suo cuore e la sua chiamata erano in Africa, dove la gente non conosceva ancora Cristo. Si recò in Terra Santa e tornò in Francia per studiare per il sacerdozio. Fu ordinato il 9 giugno 1901 e alla fine di quell’anno andò a vivere a Oran Sur, vicino al Marocco, per stabilirvi un ordine dedito all’evangelizzazione del Marocco.
Nel 1902 iniziò a comprare degli schiavi per liberarli.
Nel 1904 si dedicò all’evangelizzazione dei Tuareg, stabilendosi nel deserto del Sahara, a Tamanrasset (Hoggar, Algeria).
Nel 1909 fondò l’Unione dei Fratelli e delle Sorelle del Sacro Cuore, per evangelizzare le colonie francesi in Africa. Morì per un colpo di pistola l’1 dicembre 1916. Fu beatificato il 13 novembre 2005.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok