Il Tenente Colonnello che era sacerdote

teniente

Don Gonzalo de Federico, medico militare, ci riferisce la conversazione che mantenne con il cappellano militare della base aerea di Getafe (Spagna), il Tenente Colonnello D. Isidoro, nella primavera del 1970. Don Isidoro spiegò a Don Gonzalo come le bambine di Garabandal poterono scoprire che fosse sacerdote, nonostante fosse arrivato all’estasi quando questa era già cominciata, vestito con la sua uniforme dell’Aviazione Spagnola.

Primavera 1970. Dopocena durante un turno di guardia nella Basa Aerea di Getafe.
Prendendo il caffè con il cappellano militare il Tenente Colonnello D. Isidoro (non ricordo i cognomi), mi chiese: «Tu credi nella Psicologia?». La mia risposta fu: «Non ne ho esperienza?», al che egli mi disse: «Intendo raccontarti quello che mi è successo a Garabandal. Ero molto interessato al caso e mi recai sul posto per verificarlo personalmente, ma, affinché non si sapesse che ero un sacerdote, andai con l’uniforme dell’Aviazione.

Arrivai quando le bambine stavano già parlando con la Vergine, circondate da una moltitudine di gente… una di loro Le disse: “Che baci la mano a tutti i sacerdoti? D’accordo” e lo fece. Quando finì, tornando a rivolgersi all’apparizione, la si sentì dire: “Me ne manca uno? Ah, perché vestito così non lo riconoscevo”. Si diresse verso di me e mi baciò la mano.


Nell’uniforme dell’Aviazione di allora, indossando anche l’impermeabile, l’unico segno che potesse identificare il corpo di appartenenza era il cerchi centrale dello stemma del berretto: rosso per il volo; azzurro per il corpo d’intendenza militare ; bianco per l’intervento militare; giallo per la sanità; cadmio per il servizio giuridico; nero per gli ingegneri aeronautici; viola, nel mio caso, per l’ordinariato militare, ossia il corpo ecclesiastico. Come poteva saperlo una bambina di un paesino della Cantabria che non aveva mai visto un’uniforme? Rimasi stupefatto».

«Tu cosa ne pensi?», mi chiese. Né allora né oggi posso giudicare... lo racconto per come lo ricordo.