Non pensiamo neanche al mangiare

anécdota

Margarita scrive a sua madre, Avelina, che era nelle Asturie quando iniziarono le Apparizioni:
«Beh, qui siamo nella gloria, non pensiamo neanche al mangiare. Io sono con la piccolina maggiore».

Lì erano nella “calleja”, senza ricordarsi di andare a cenare né di dormire né di altro. “E qui siamo nella gloria, non ci ricordiamo di nessuno”.

Ah, Dio mio! - dice Avelina - io non riuscivo a dormire. Al pensiero di andarmene ormai dalle Asturie, di venire al paese, non dormivo.

“Quando verrò vi racconterò molte cose, perché per lettera è impossibile. Dalle Asturie è venuto quasi un paese intero. È venuta moltissima gente, ma dalle Asturie più che da tutti gli altri luoghi. Da Santander anche, ma viene meno gente. Non posso dirvi altro per lettera, questa è una bellezza. Non può essere messo per iscritto. E neppure a voce potrà essere fatto, sarà meglio vederlo piuttosto che dirlo. Sono cose di Dio e della Vergine Maria, e per questo è tutto così bello”.