Nel 1966 (quando le apparizioni erano concluse e si trovava in collegio) Conchita ricevette una locuzione di Gesù. Le parole di Gesù possono dare anche a noi luce su come deve essere il nostro atteggiamento di fronte alla Sua volontà.

locucion

Nel 1966 (quando le apparizioni erano concluse e si trovava in collegio) Conchita ricevette una locuzione di Gesù (Per maggiore informazioni sulle locuzioni, clicca qui).

Conchita, tu sei venuta qui in collegio per prepararti a essere Mia sposa, e dici di seguirmi. Tuttavia non Mi dici di voler adempiere la Mia volontà, perché tu adesso vuoi compiere la tua e vuoi continuare così per tutta la vita! Ti ho scelta nel mondo perché tu stia nel mondo, affrontando le numerose contrarietà che troverai a causa Mia. Io desidero tutto questo per la tua santificazione e affinché tu lo offra per la salvezza del mondo. Devi parlare al mondo di Maria. Ricorda che nel mese di giugno mi domandasti se ti saresti fatta suora. Io ti dissi: in qualsiasi parte troverai la Croce, la sofferenza; te lo ripeto adesso. Conchita: hai forse sentito la Mia chiamata a essere Mia sposa? No, perché io non ti ho chiamato...” 
Replicai: “Allora non mi vuoi bene, Gesù?”. Mi rispose: “Conchita, e tu Mi domandi questo? Chi ti ha redento? Fai la Mia volontà e troverai il Mio amore. Esaminati bene. Pensa di più agli altri; non temere le tentazioni: se sarai fedele, vincerai le molte tentazioni. Sii accorta... non chiudere gli occhi dell'anima; non lasciarti ingannare da nessuno. Ama l'umiltà, la semplicità; non pensare mai che sia troppo ciò che hai fatto. Pensa a ciò che hai ancora da fare e a ciò che devi fare, non per guadagnare il Paradiso, bensì per il mondo, affinché il mondo compia la Mia volontà. Che ciascuna anima si prepari. Chi avrà la propria anima disposta ad ascoltarMi, saprà qual è la Mia volontà”.

Le parole di Gesù possono dare anche a noi luce su come deve essere il nostro atteggiamento di fronte alla Sua volontà.

Sia fatta la Tua volontà


Spesso vogliamo fare la nostra volontà e non quella di Dio. Ciò che noi vogliamo non sono sempre cose cattive. Possiamo volere una cosa che è buona, ma può essere che Dio non voglia questo per noi. È importante che vogliamo ciò che Dio vuole. In realtà questo non è per niente strano né diverso da ciò che Gesù stesso ci ha insegnato. Nel Padre Nostro così ci ha insegnato a pregare “Padre nostro... sia fatta la Tua volontà come in Cielo così in terra”. Nell’Orto del Getsemani ci ha insegnato anche a dire: “Tuttavia non sia fatta la Mia, ma la Tua volontà" (Lc 22, 42). A volte può essere doloroso accettare la volontà di Dio, ma sempre saremo vincitori perché tutto ciò che Dio vuole e permette è per il nostro bene. Come dice San Paolo: "Noi sappiamo che tutto concorre al bene di coloro che amano Dio" (Rm 8, 28). Gesù rivela a Conchita perché dobbiamo compiere la Sua volontà: “Io desidero tutto questo per la tua santificazione e affinché tu lo offra per la salvezza del mondo”. Non deve stupirci neppure che Gesù le dica: “In qualsiasi parte troverai la Croce” visto che nel Vangelo il Signore ci ha detto: "Chi non prende la sua croce e non Mi segue, non è degno di Me" (Mt 10, 38).

Chi ti ha redento?


Gesù chiese a Conchita, quando ella Gli chiese se non le voleva bene: “Conchita, e tu Mi domandi questo? Chi ti ha redento?”. Quando sentiamo il peso della croce, o siamo confusi di fronte a ciò che Dio ci chiede, potrebbe sorgere in noi la domanda: “Dio mi ha lasciato? Non mi vuole più bene?”. Basta alzare gli occhi e guardare alla Croce per capire che non è così. Egli ci ha amato sino all’estremo, e il Suo amore è un amore fedele. Non possiamo dubitare del Suo amore perché ci ha detto: "Ti amo d'un amore eterno" (Ger 31, 3).

Che cosa posso fare?


Gesù indica a Conchita cose concrete che può fare. Noi possiamo esaminarci su questi punti e prenderli come propositi.

- Pensa di più agli altri

- Non temere le tentazioni

- Non chiudere gli occhi dell’anima

- Non lasciarti ingannare da nessuno

- Ama l’umiltà e la semplicità

- Non pensare mai che sia troppo ciò che hai fatto

Se sarai fedele al Mio amore, vincerai


Questa promessa di Gesù a Conchita è bellissima. Sappiamo che la nostra fedeltà è Sua grazia, e sappiamo che Egli è e sarà sempre fedele. San Josemaría dice, parlando della lotta interiore “Sii fedele e vincerai”. È come dire: Se sei fedele alle Mie parole, a ciò che ti chiedo, arriverai alla fine, arriverai in Cielo.