• Spiritualità

  • 1

"Dio ci sta staccando dai valori di questo mondo. Nel silenzio della chiesa o a casa nostra, ora possiamo fare un esame di coscienza che ci permetta di liberarci di tutto ciò che ci impedisce di ascoltare la Voce di Dio con chiarezza."

 

Il 19 marzo 2020 è stato chiesto a Conchita se potesse darci qualche consiglio per questi tempi difficili che il mondo e la Chiesa stanno attraversando. Ha risposto così:


“Dio ci sta staccando dai valori di questo mondo. Nel silenzio della chiesa o a casa nostra, ora possiamo fare un esame di coscienza che ci permetta di liberarci di tutto ciò che ci impedisce di ascoltare la Voce di Dio con chiarezza. Chiediamo a Dio con sincerità di dirci cosa vuole da noi giorno dopo giorno e continuiamo a farlo tutti i giorni. Passiamo il maggior tempo possibile con Dio in chiesa o in un luogo dove possiamo trovare silenzio. Egli è tutto quello di cui abbiamo bisogno”.


Accogliamo queste parole e mettiamole in pratica. Parla tanto del silenzio: il silenzio è fondamentale per poter ascoltare la voce di Dio. “Dio ci sta staccando dai valori di questo mondo”. Nella nostra vita siamo spesso circondati da tante cose e da tanti rumori che non ci permettono di ascoltare Dio e la nostra Madre del Cielo. Tanti “valori” che finiamo per anteporre a Loro, che invece dovrebbero stare sempre al primo posto. Il silenzio è un dono, è un’opportunità per ascoltare Dio nel profondo del nostro cuore, senza che le tante altre voci che spesso ci disturbano affoghino la Sua voce.
Ci parla anche dell’esame di coscienza. Quanto è importante fare un buon esame di coscienza, chiedendo luce allo Spirito Santo affinché ci illumini! Ci invita inoltre a chiedere a Dio cosa vuole oggi da noi. Quest’ oggi è molto importante. Che cosa vuole Dio da me ora, in questo momento? Non abbiamo la sicurezza nemmeno di un attimo della nostra vita, non sappiamo quando Dio ci chiamerà, perciò è molto importante vivere il momento presente nel Suo amore. Una volta scoperto cosa vuole, non tardiamo a darGlielo o a farlo.
Ci dice di passare quanto più tempo possibile con Dio. Sì, dobbiamo mettere Dio al centro del nostro cuore e della nostra vita. Ora, quando le circostanze non ci permettono di uscire, probabilmente non potremo andare in chiesa o a Messa, neanche per confessarci, ma nessuno può impedirci di ritirarci nel più profondo della nostra anima per parlare con Lui, a volte per chiedere, altre per intercedere, lodarLo, benedirLo, renderGli grazie, adorarLo.
Conclude dicendo: “Egli è tutto quello di cui abbiamo bisogno”. Questa frase ci ricorda le stesse parole di Gesù nel Vangelo, quando dice a Marta: “Marta, Marta, tu ti affanni e ti agiti per molte cose, ma di una cosa sola c'è bisogno. Maria ha scelto la parte migliore.” (Lc 10,41-42). Sì, alla fine Egli è l’unica cosa necessaria, ed è anche Colui che può tutto: “Nulla è impossibile a Dio” (Lc 1,37).

 

 

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok