• Spiritualità

  • 1

Da poco nella Chiesa c’è stata la XIV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema “La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo”. Da lì sorgono molte riflessioni sulla famiglia e in modo più specifico sulla famiglia cristiana. L’attacco che c’è oggi contro la famiglia è sempre più palese. Anche a Garabandal ci sono stati gesti da parte della Madonna che risaltano l’importanza del matrimonio e della famiglia.

matrimonioAutentica "Chiesa domestica"

Da poco nella Chiesa c’è stata la XIV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema “La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo”. Da lì sorgono molte riflessioni sulla famiglia e in modo più specifico sulla famiglia cristiana. L’attacco che c’è oggi contro la famiglia è sempre più palese. Il matrimonio non è visto con il suo giusto valore, e la perseveranza nel matrimonio è sempre più bassa. Non si lotta più per rimanere assieme, perché Dio lo vuole, ma si cerca la separazione. Non si capisce più che l’amore, anche se non si “sente”, non finisce, e che, con la grazia di Dio, è possibile superare le numerose prove e tentazioni che vengono dal demonio, dal mondo e dalla carne. Quanto più il mondo si allontana da Dio, tanto meno chiaramente si vedono il valore e la dignità che l’uomo e che il matrimonio e la famiglia hanno! Giovanni Paolo II diceva che la famiglia è “autentica “Chiesa domestica”, luogo consacrato al dialogo con Dio Padre, scuola per seguire Cristo, attraverso le vie indicate nel Vangelo, fermento di convivenza e di virtù sociali in stretta comunione con lo Spirito che abita nelle nostre anime” (Viaggio apostolico in Spagna, 1982). Il Catechismo della Chiesa Cattolica, quando parla dell’indissolubilità del vincolo matrimoniale, dice che “Gesù non ha caricato gli sposi di un fardello impossibile da portare e troppo gravoso, più pesante della Legge di Mosè. Venendo a ristabilire l'ordine iniziale della creazione sconvolto dal peccato, Egli stesso dona la forza e la grazia per vivere il matrimonio nella nuova dimensione del regno di Dio. Seguendo Cristo, rinnegando se stessi, prendendo su di sé la propria croce, gli sposi potranno “capire” il senso originale del matrimonio e viverlo con l'aiuto di Cristo. Questa grazia del Matrimonio cristiano è un frutto della croce di Cristo, sorgente di ogni vita cristiana” (CCC nº 1615).

Che cosa c’entra tutto questo con Garabandal?

Tra gli oggetti baciati dalla Madonna durante le estasi delle bambine forse quelli più baciati furono gli anelli matrimoniali. Ci sono al riguardo innumerevoli aneddoti, come quello che si trova qui. P. José Luis Saavedra nel suo libro in spagnolo “Garabandal Messaggio di Speranza” fa la seguente osservazione: “Questi baci degli anelli matrimoniali, senza parole, ma chiaramente, significano un valore fondamentale: l’importanza capitale del matrimonio e della famiglia. Questa è una cosa molto tipica di Garabandal” (pag. 76). Inoltre P. Saavedra annota il dato curioso che San Giovanni XXIII, senza sapere nulla di ciò che avveniva nello sperduto paesino montano, in un’allocuzione agli sposi cristiani li esortò a baciarsi reciprocamente gli anelli matrimoniali, rafforzando così deliberatamente il loro santo e reciproco vincolo.
Negli anni Sessanta, almeno in un paese come la Spagna, nessuno sospettava che la famiglia potesse essere in pericolo, ma ai nostri giorni questa esortazione del Papa e l’importanza che la Madonna diede a ciò, dimostrato con il gesto di baciare gli anelli matrimoniali, sono veramente attuali e importanti per le coppie sposate e le famigle di oggi. La Vergine Maria invita alla fedeltà e ad avere amore e rispetto per il matrimonio. Possiamo dire che segnala l’importanza dell’unione tra gli sposi, perché bacia gli anelli che sono un segno esteriore della loro donazione reciproca nel sacramento.
Preghiamo per le coppie sposate e per le famiglie cristiane, affinché siano fedeli e sempre più unite, e, incoraggiati dall’esortazione di Papa Giovanni XXIII, diamo al matrimonio e alla famiglia il valore che Dio ha voluto dare loro.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok